UOMINI O DONNE, CHI SI TATUA DI PIU’?

UOMINI O DONNE, CHI SI TATUA DI PIU’?

La notizia arriva dall’Istituto Superiore di Sanità, un fenomeno in continua crescita quello di tatuarsi una parte del proprio corpo, ma il dato che non ci aspettavamo è quello che, in realtà, sono le donne a tatuarsi di più!
Le persone che solitamente vogliono mettere un punto fermo su un particolare momento di vita vissuto, hanno il desiderio di incidere sulla propria pelle un simbolo o una scritta che richiama loro quel passaggio di vita fondamentale. A volte invece, ci si tatua solo per abbellire il proprio corpo con disegni in bianco e nero o colorati, che in qualche modo, caratterizzano se stessi dagli altri.

Nota dolente del farsi dei tatuaggi è sicuramente quella delle norme igieniche.

L’ultimo accorgimento enunciato da Renzoni, l’esperto dell’ISS che ha coordinato l’indagine, recita così: “Il tatuaggio non è una camicia che si indossa e si leva, è l’introduzione intradermica di pigmenti che entrano a contatto con il nostro organismo per sempre e con esso interagiscono e possono comportare dei rischi e, non raramente, anche reazioni avverse e per questo è fondamentale rivolgersi a centri autorizzati dalle autorità locali, con tatuatori formati che rispettino quanto prescritto dalle circolari del Ministero della Salute”.

Secondo i dati raccolti dall’ISS, il 3,3% dei tatuati dichiara di aver avuto complicanze o reazioni come dolore, granulomi, reazioni allergiche, ispessimento della pelle, infezioni e pus.

La Redazione di Dillo ad Arianna

Precedente ECCO PERCHE' E' PIU' SALUTARE NON RIFARE IL LETTO! Successivo LE DONNE PIU' SEXY DELLA STORIA DEL CINEMA ANNI '50-'60