SANITA’: SEMPRE PEGGIO, ANNI DI ATTESA PER UNA VISITA

sanità tagli

SANITA’: SEMPRE PEGGIO, ANNI DI ATTESA PER UNA VISITA

 

Le tasse aumentano, ma i servizi peggiorano soprattutto in ambito sanitario, dove più di quattro italiani su dieci ritengono chela sanità stia letteralmente peggiorando. Nel mezzogiorno la percentuale si avvicina all’83%.
È quanto emerge dal 49/esimo Rapporto Censis sulla situazione sociale del Paese/2015.
Con il servizio sanitario nazionale si devono pagare 64 euro per una risonanza magnetica e si devono aspettare ben 74 lunghissimi giorni…quando va bene. Ovviamente se le persone hanno la possibilità di recarsi presso un privato si troveranno a spendere circa 140 euro attendendo però solo 5 giorni. Ma ovviamente questo accadrà se il paziente avrà la possibilità di pagare, altrimenti dovrà attendere, e pensate che il 22,6% e il 19,4% ha dovuto attendere perchè privo di alternative.
L’attesa media in Italia? 55 giorni per una visita specialistica e 46 per un semplice accertamento.
E come la mettiamo con le persone non autosufficienti? Sono ben 3.167.000 il 5,5% della nostra popolazione. La metà delle famiglie ha scarse risorse e si trova costretta a utilizzare tutti i propri risparmi pur di accedere a cure sanitarie nel più breve tempo possibile.

Nel rapporto del Censis si legge “La prima soluzione è relativa al salto di qualità della residenzialità indispensabile per renderla più competitiva rispetto alla soluzione domiciliare, si stimano in 4,7 milioni gli anziani che sarebbero disponibili ad accettare una soluzione residenziale, a patto che la qualità sia migliore..occorre un mutamento dell’approccio dei cittadini alla non autosufficienza, che oggi viene affrontata solo quando è conclamata: specificatamente, è il 30,6% dei cittadini a non pensarci e il 22,7% vedrà il da farsi solo quando accadrà. Il resto della popolazione conta sui risparmi accumulati (26,1%), sul welfare (17,3%) e sull’aiuto dei familiari (17%)”.

 

La Redazione di Cibo e Cure Naturali

http://www.censis.it/

Precedente BERE CAFFE' FA MALE, ECCO IL PERCHE' Successivo RINGIOVANIRE CON LE BACCHE DI GOJI