LE PEGGIORI MALATTIE CHE POTRESTI CONTRARRE ASSUMENDO QUESTI CIBI!

malattie

LE PEGGIORI MALATTIE CHE POTRESTI CONTRARRE ASSUMENDO QUESTI CIBI!

Mangiare e’ una condizione necessaria per l’uomo ed ovviamente un piacere per il palato, ma ci sono alcuni cibi potenzialmente pericolosi per la nostra salute, o meglio, per la possibilita’ di contrarre delle malattie o infezioni….Il governo federale degli Stati Uniti, ad esempio,ha stimato che i casi di malattia alimentare annuale sono 48 milioni con 126.000 ricoveri ospedalieri e 3.000 morti.

Stiamo parlando di:

1) Bacillus Cereus :l’intossicazione si manifesta dopo 10-16 ore dall’assunzione del cibo, con effetti quali crampi addominali, diarrea e nausea…parliamo di Carni, stufati, sughi, salsa alla vaniglia. Ma tranquilli, solitamente svanisce entro 48 ore!!!

2) Clostridium Botulinum: tempo di insorgenza del botulino dalle 12 alle 72 ore, con sintomi quali vomito, diarrea, visione doppia, difficolta’ a deglutire, debolezza muscolare e nel peggiore dei casi morte. Gli alimenti a rischio sono: ortaggi in scatola, pesce fermentato, patate al forno in un foglio di alluminio.

3) Cryptosporidium: malattie intestinale con un tempo di insorgenza trai 2 e i dieci giorni, con sintomi che variano tra la diarrea acquosa, crampi e svariati disturbi allo stomaco, febbre leggera. La pericolosita’ del virus e’ che puo’ essere recidivo nel corso delle settimane successive o addirittura nei mesi successivi. Attenzione a: alimenti crudi contaminati ed acqua potabile contaminata.

4) Escherichia Coli: la denominata “classica diarrea del viaggiatore”, tempo di manifestazione da 1 a 3 giorni, diarrea acquosa, crampi addominali, vomito. Nei casi piu’ gravi puo’ essere invece un tipo di Escheria Coli con conseguente colite emorragica. In guardia da: acqua contaminata da feci umane, carne poco cotta es: hamburger, latte non pastorizzato.

5) Epatite A: ragazzi beccarsi l’epatite e’ veramente tosta, 28 giorni il tempo di possibile insorgenza nella media, diarrea, urine scure, ittero, sintomi influenzali, mal di testa, nausea, dolori addominali, i sintomi che potreste riscontrare in caso di contagio. Gli alimenti che potrebbero provocare l’epatite sono: cibo crudo, acqua potabile contaminata, molluschi dalle acque contaminate.

6) Salmonella: dalle 6 alle 48 ore di insorgenza dopo l’ingerimento di uova, pollame, carne, latte, formaggi, frutta e verdura crude non lavate. Dirrea, febbre, crampi addominali e vomito i sintomi.

Attenzione quindi al cibo che mangiamo, laviamo sempre tutto ed evitiamo i cibi potenzialmente piu’ pericolosi!

La Redazione di Cibo e Cure Naturali

fonte: Us Food And Drug Administration

I commenti sono chiusi.