ECHINACEA PER COMBATTERE RAFFREDDORE E INFLUENZA

RAFFREDDORE

ECHINACEA PER COMBATTERE RAFFREDDORE E INFLUENZA

 

Il raffreddore , è una rinofaringite acuta infettiva virale causata solitamente da rhinovirus. È un’affezione infettiva, generalmente non grave, delle prime vie respiratorie e in particolare del naso e della gola; i suoi sintomi comprendono starnuti, produzione abbondante di muco, congestione nasale, catarro e mal di gola, tosse, mal di testa, sensazione di stanchezza. Si tratta della malattia umana più comune: infetta gli adulti in media 2-4 volte l’anno, e i ragazzi in età scolare fino a 12 volte l’anno“.
I rimedi naturali che possiamo utilizzare contro il raffreddore sono molteplici, ma ne spicca uno in particolar modo ed è l’assunzione dell’ECHINACEA.
L’echinacea è un genere di piante erbacee perenni della famiglia delle Asteraceae, originarie del Nord America conosciutssima per le sue proprietà decongestionanti.
Se andiamo ad esaminare i risultati di alcuni studi, possiamo notare che questa pianta è indicata nella cura di raffreddore, influenza, herpes, bronchiti e come coadiuvante nel trattamento delle infezioni del tratto urinario.
Stimolando l’azione degli ormoni corticosurrenalici, l’echinacea esercita un blando effetto cortisone-simile che spiega le sue discrete proprietà antinfiammatorie ed antiartritiche.
E’ possibile trovarla in compresse, in capsule o come estratto idroalcolico.
L’utilizzo dell’echinacea è sconsigliato però in caso di malattie autoimmuni, neoplasie, gravidanza ed allattamento.

 

La Redazione di Cibo e Cure Naturali

I commenti sono chiusi.